Approvato il “Pacchetto scuola”

di Antonella Ginocchio

Via libera del Consiglio dei ministri

Approvato il “Pacchetto scuola”

Il Consiglio dei ministri in corso a Palazzo Chigi ha approvato il decreto legge con il "pacchetto scuola" presentato dalla ministra Lucia Azzolina con le misure per la conclusione dell'anno scolastico e per l'esame di Maturità nell'ambito dell'emergenza coronavirus.

Secondo l’Agenzia Ansa, il Consiglio dei ministri avrebbe dato il via libera alle assunzioni chieste dal ministero dell’Istruzione per recuperare parte dei posti liberati nell'estate del 2019 da quota 100. Si tratta di 4.500 posti destinati agli insegnanti vincitori di concorso o presenti nelle graduatorie ad esaurimento, che non hanno potuto occupare questi posti lo scorso settembre.

Sembrerebbero approvate anche le altre proposte delineate già nei giorni scorsi da  bozze, dalle quali si delinea anche come dovranno svolgersi gli esami di abilitazione e i tirocini: “

Per quanto riguarda l’esame di maturità, nel caso in cui si tornasse in classe il 18 maggio, si prevede una commissione tutta interna e presidente esterno, la prova nazionale di Italiano sarà gestita dal ministero dell’Istruzione come sempre, mentre la seconda prova che attiene ai programmi delle diverse scuole sarà preparata dalla commissione interna. .

L’altra ipotesi invece è se, nello scenario peggiore, le aule resteranno vuote fino a giugno: Iin questo caso gli esami saranno svolti con un’unica prova, orale. Dipenderà dall’evoluzione della pandemia nelle prossime settimane.

Per quanto riguarda le scole medie, se non si tornerà in classe, per la scuola media l’esame sarà ridotto ad una tesina. 

Tutti gli alunni potranno essere ammessi all’anno successivo, ma si recupererà a settembre.