Andora, surfista disperso recuperato dagli uomini della Guardia Costiera

di Marco Garibaldi

Lo sportivo è stato ritrovato intorno alle ore 20 in evidente stato di ipotermia, essendo rimasto in mare per tutto l’arco temporale delle ricerche

Andora, surfista disperso recuperato dagli uomini della Guardia Costiera

Nel tardo pomeriggio di ieri è arrivata presso la sala operativa della Capitaneria di Porto di Savona una segnalazione di un surfista disperso al largo di Andora.

L’allarme era scattato grazie alla preoccupazione di alcuni amici che, avendolo avvistato per l’ultima volta intorno alle ore 12:00 circa e non vedendolo arrivare in spiaggia al termine della giornata di mare, avevano allertato gli uomini della Guardia Costiera segnalando l’anomala situazione in atto.

La Capitaneria ha attivato così i mezzi di soccorso per la ricerca in mare e, in contemporanea, proseguivano le ricerche da terra da parte del personale militare della Guardia Costiera di Andora, coadiuvata da una squadra di terra dei VVF.

Lo sportivo è stato ritrovato intorno alle ore 20 in evidente stato di ipotermia, essendo rimasto in mare per tutto l’arco temporale delle ricerche. A quel punto il personale militare della Guardia Costiera ha allertato i soccorsi sanitari locali per assicurarlo alle cure necessarie.