Condividi:


Amt-Atp, il consiglio comunale dà il via libera alla fusione

di Marco Innocenti

Il voto arriva dopo l'accordo con i sindacati sul mantenimento dei livelli occupazionali

Il consiglio comunale di Genova ha approvato con 23 voti a favore, 10 contrari e 5 astenuti la delibera di indirizzo che avvia il processo di fusione tra le aziende di trasporto pubblico genovese e metropolitano Amt e Atp. A votare contro Pd, Lista Crivello e il consigliere del gruppo misto Ubaldo Santi che contestano in sostanza la mancanza di certezze sull'effettiva fattibilità dell'operazione e la mancanza di garanzia su esiti e conseguenze.

Astenuto tutto il gruppo del M5S e il consigliere Paolo Putti: entrambi hanno sottolineato di condividere la fusione ma di trovare la delibera confusa. Ieri il via libera era stato dato dalla città metropolitana. Il voto nelle due aule è arrivato dopo la bozza di accordo trovato con i sindacati che hanno ricevuto garanzie circa l'asset della nuova società che avrà una governance pubblica e circa il trattamento contrattuale e salariale dei lavoratori.