Ameglia, difetto strutturale per il Ponte della Colombiera: aperto, ma con traffico ridotto

di Edoardo Cozza

Crollato per l'alluvione del 2011, ricostruito l'anno dopo, sull'infrastruttura si procederà con un restringimento di carreggiata, ma sempre col doppio senso

Ameglia, difetto strutturale per il Ponte della Colombiera: aperto, ma con traffico ridotto

Crollato per la tragica alluvione del 2011, ricostruito nel 2012, oggi il ponte della Colombiera ad Ameglia (La Spezia) è stato trovato affetto da un difetto strutturale e il traffico della strada statale 432 'della Bocca di Magra' che lo attraversa sarà perciò ridotto a partire da martedì 12 luglio. Lo hanno stabilito a un tavolo Anas, Regione Liguria e Provincia della Spezia.

Dopo ispezioni "periodiche effettuate sul ponte - spiega una nota delle autorità - Anas ha riscontrato la presenza di un difetto tecnico strutturale in fase di costruzione dell'opera. L'anomalia è stata rilevata tramite l'esecuzione di specifiche indagini magnetotermiche".

"Il ponte, crollato nel 2011 in seguito agli eventi alluvionali, fu ricostruito nel 2012 con la gestione dell'allora Struttura Commissariale in capo alla presidenza della Regione Liguria, inaugurato nel 2013 e affidato alla gestione della Provincia della Spezia. L'infrastruttura è entrata nel perimetro di gestione Anas ad agosto 2018" spiega ancora la nota.

"Al fine di garantire il traffico in piena sicurezza, a partire da martedì 12 luglio sul ponte sarà attivato il restringimento di carreggiata mantenendo comunque il doppio senso di marcia. Il transito sarà consentito ai soli veicoli con peso inferiore alle 7,5 tonnellate, escluso il trasporto pubblico di linea che continuerà a percorrere l'infrastruttura". I veicoli con peso superiore a 7,5 tonnellate saranno indirizzati sulla viabilità limitrofa costituita dalla provinciale 21, dalle viabilità locali e dalla statale Aurelia tramite indicazioni in loco. Le ispezioni hanno consentito di rilevare l'anomalia costruttiva "dando immediatamente il via alla progettazione degli interventi per il ripristino strutturale dell'infrastruttura. La progettazione dei lavori è in corso con avvio degli interventi previsto entro settembre 2022".