Alpini, al via la prima tappa della staffetta Ventimiglia-Trieste: 1500 chilometri in 4 settimane

di Redazione

La manifestazione rientra nelle celebrazioni per il 150/o anniversario dalla costituzione del Corpo degli Alpini, avvenuta il 15 ottobre del 1872

Alpini, al via la prima tappa della staffetta Ventimiglia-Trieste: 1500 chilometri in 4 settimane

E' partita dalla cittadella degli alpini organizzata sul piazzale del Resentello, la prima delle ventitré tappe della Staffetta Alpina Ventimiglia-Trieste, che rientra nelle celebrazioni per il 150/mo anniversario dalla costituzione del Corpo degli Alpini, avvenuta il 15 ottobre del 1872, a Napoli, con la firma apposta da Re Vittorio Emanuele II sul decreto che istituì le prime quindici compagnie alpine.

Dodici i corridori al via: due dei quali della Sezione imperiese dell'associazione nazionale alpini (Ana). A portare la fiaccola è il primo caporal maggiore Alessio Rumbolo, di Borgio Verezzi (Savona), fuciliere della 22/ma compagnia del battaglione Saluzzo. Presenti alla partenza: il generale Ignazio Gamba, comandante delle Truppe Alpine dell'Esercito; il presidente Ana Sebastiano Favero e il sindaco di Ventimiglia, Gaetano Scullino.

I corridori delle truppe alpine dell'Esercito e dell'Ana saranno chiamati a percorrere 1500 chilometri in quattro settimane, con un itinerario di 23 tappe che collegherà le Alpi Marittime a quelle Giulie, (con uno "spin-off" sull'Appennino abruzzese), passando per alcune località significative della storia delle penne nere.