Condividi:


AdSP Mar Adriatico Settentrionale, le decisioni del comitato di gestione

di Edoardo Cozza

Delibere che hanno riguardato autorizzazioni, requisiti e organico dei porti di Venezia e Chioggia

Si è tenuto il Comitato di Gestione di Gestione dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale. Nel corso della seduta, l’AdSP ha comunicato l’esito dei lavori della commissione consultiva per i porti di Venezia e Chioggia, per cui: è stato determinato il numero massimo di autorizzazione di attività di impresa portuale da rilasciarsi per il 2021 e di autorizzazioni da rilasciarsi per la fornitura di servizi specialistici, complementari ed accessori, al ciclo delle operazioni portuali per l’anno 2021. Numero massimo che il Comitato di Gestione, in base al parere positivo espresso in merito dalla commissione, ha deliberato di incrementare di un’unità per le imprese concessionarie di banchina che movimentano merci conto terzi che operano in settori strategici per lo scalo veneziano. Si è invece deciso di mantenere il numero massimo, pari a tre, di autorizzazioni per le imprese non concessionarie che operano per conto terzi, e di innalzare a sei le autorizzazioni per le attività di impresa relative al trasporto di rinfuse e di colli eccezionali nel porto lagunare.

Si è determinato anche sull'organico dei lavori portuali e sulla verifica dei requisiti per il rilascio della concessione e l’attuazione degli investimenti previsti nel programma operativo da parte delle imprese portuali concessionarie per l’anno 2020 e 2021.

In conclusione dei lavori il Comitato di Gestione di Gestione ha espresso parere positivo in merito al rilascio di due concessioni infraquadriennali rilasciate alla Società Arkema ed alla Società Italgas Reti S.p.a. per dar corso ad un cantiere programmato per il rifacimento dei tratti di emersione della rete.