Tags:

Bucci bisagno viadotto

Viadotto Bisagno, Bucci: "Un viadotto non può far cadere nulla, abbiamo informato Autostrade"

di Alessandro Bacci

Il sottosegretario Traversi: "Effettueremo un sopralluogo, la chiusura è una richiesta forse repentina"

Il crollo di calcinacci dal viadotto Bisagno, che sovrasta il quartiere di Staglieno, ha creato allarme a Genova. Le forti piogge hanno fatto cadere un pezzo di pluviale dal ponte creando paura tra i residenti. Sul posto, un’area di sosta sotto i piloni, sono intervenuti i tecnici di Autostrade e la polizia locale. Sul caso molte reazioni politiche. Alice Salvatore, capogruppo del M5S in Regione, ha affermato: "Chiudere il viadotto Bisagno. E solo se quel viadotto risulterà sicuro, riaprirlo. In caso contrario, tenerlo chiuso e sistemare tutto quanto risulti pericolante. Non agire è colpevole". E d’accordo con la richiesta del Movimento è anche il governatore della Liguria, Giovanni Toti: "I cittadini devono sentirsi sicuri e le istituzioni locali devono avere la certezza che le informazioni trasmesse siano verificate e veritiere"

In giornata è arrivata anche la replica del Sindaco di Genova Marco Bucci che ha rassicurato i cittadini: "Un viadotto non può far cadere nulla, sono cose che dobbiamo mantenere assolutamente in buone condizioni. Abbiamo già mandato delle informazioni ad Autostrade per far sì che questo sia fatto il più in fretta possibile. I cittadini possono essere rassicurati che l'amministrazione sta facendo il possibile e l'impossibile per garantire la qualità di vita a Genova."

Sulla questione ha fatto il punto a Telenord anche il sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti Roberto Traversi: "Penso che naturalmente non è avvenuta una grandissima cosa ma se quel pezzo fosse capitato sulla testa di un cittadino ci sarebbero state conseguenze molto gravi, Rinnoviamo l'invito che la sicurezza dei cittadini venga messa in primo piano. Io da sottosegretario provvederò a inviare una nota ad Autostrade e al Ministero per vigilare la situazione. La chiusura è forse una richiesta repentina, ma capisco Alice Salvatore, perché deve essere prioritaria la salute dei cittadini. Verrà effettuato un sopralluogo e saranno prese le dovute conseguenze su quanto sta avvenendo."