Condividi:


Verso il congresso regionale Pd, Natale: “No a personalismi e divisioni"

di Antonella Ginocchio

Il consigliere regionale di area ”orlandiana”: “Bisogna ripartire dalle idee e dai programmi”

Dal prossimo congresso regionale può partire la riscossa del Pd ligure, che in questi ultimi anni ha incassato numerose sconfitte. Ne è convinto il consigliere regionale  Davide Natale, neo presidente della Commisisone reignale speciale recovery fund,  spezzino, di area “orlandiana”, che ha cioè come riferimento il ministro del lavoro Andrea Orlando.   

“Abbiamo bisogno di ripartire dalle persone, dalle idee, evitando personalismi e lacerazioni, che finora hanno fatto soltanto il male del partito”, dice Natale ai microfoni di Telenord. “Deve trattarsi di un congresso di apertura, di ripartenza”, aggiunge. 

Per il consigliere regionale tra i temi da mettere al centro dell’azione politica del Pd c’è senz’altro quello ambientale.  "Il partito guarda ad un nuovo modello di sviluppo, orientato  verso la  transizione ecologica. - dice il consigliere – Inoltre occorre impegnarci per combattere le diseguaglianze sociali che, purtroppo, in questo periodo di pandemia si fanno  ancor più sentire”.

Per il momento Natale non si sbilancia  sui nomi deli componenti della nuova segreteria, che dovrà vedere la luce dopo il congresso: “Lo ripeto: non vogliamo essere divisivi”. Ma avverte: "Le correnti non devono nascere su dei particolarismi, ma, casomai, su idee e programmi”.