Condividi:


Sanna: “Era necessario un rinnovo immediato della segreteria del Pd ligure"

di Antonella Ginocchio

Il dem:  “La mozione di sfiducia chiedeva subito un cambio di passo: è stata respinta perchè Base riformista e orlandiani non vogliono cambi immediati"

“La mozione di sfiducia, che io sostenevo,  verso la segreteria regionale del Pd, ne chiedeva dimissioni immediate e questo avrebbe comportato da subito un cambio di passo, come è avvenuto a livello nazionale”. Armando Sanna consigliere regionale e vicepresidente del Consiglio, spiega le ragioni del documento, respinto dalla maggioranza dell’Assemblea regionale del Pd. “Sono stati decisivi i voti di Base Riformistta, che di fatto è andata avanti con l’area di Orlando”, ha detto il  vicepresidente del Consiglio.

Sanna ha spiegato: “Il dato politico, comunque alla fine  c’è stato: “Base riformista ha mantenuto gli accordi con l'area Orlando”. Lancia poi l'affondo: “Questo polo si è unito per far sì che non si cambiassero subito quelli che sono gli schemi interni”.

Per Sanna, comunque, c’è un dato positivo: “La mozione ha consentito la convocazione dell’Assemblea ed  ora si è anche fissato il Congresso: finalmente si apre una discussione. Ci si potrà confontare sui temi e, soprattutto, si apre il confronto con i territori, con la gente”.

Aggiunge: "Io vorrei le primarie aperte”