Condividi:


Vado Ligure, continua "Spazio Solidale": c'è anche una sorpresa pasquale

di Edoardo Cozza

Sono 70 le famiglie beneficiarie: numero in aumento rispetto all'anno scorso. Pesa la crisi economica legata alla pandemia

Avviata la campagna 2021 di “Spazio Solidale”, progetto di solidarietà sociale promosso dal Comune di Vado Ligure e finanziato esclusivamente da APM Terminals Vado Ligure, società che gestisce il nuovo container terminal di Vado Gateway.
L’iniziativa, avviata nel 2017, si pone l’obiettivo di offrire un sostegno continuativo alle situazioni familiari bisognose residenti sul territorio di Vado attraverso la distribuzione mensile di generi alimentari di prima necessità.

Negli ultimi giorni, nello Spazio Solidale di Vado Ligure, alla presenza del sindaco Monica Giuliano, del vicesindaco Fabio Gilardi, dell'assessore ai servizi sociali Mirella Oliverie dell'amministratore delegato APM Terminals Vado Ligure Paolo Cornetto, è avvenuta la prima distribuzione del bando 2021 destinata a 70 nuclei familiari
Oltre ai generi alimentari, ciascun nucleo familiare ha ricevuto per l’occasione una colomba pasquale e un uovo di Pasqua per i più piccoli in vista dell’imminente festività.

Il sindaco Monica Giuliano ha sottolineato come "il servizio cresce e si rivela ogni anno sempre più prezioso sul nostro territorio. Quest’anno il numero dei nuclei familiari assistiti è purtroppo aumentato, passando da 58 a 70, complice sicuramente la dura emergenza sanitaria in corso che, oltre ai disoccupati in difficoltà annovera anche nuovi beneficiari anche tra piccoli proprietari di attività in proprio, duramente colpiti dalla crisi economica nazionale e locale dovuta alla pandemia".

L'ad di APM Terminals Vado Paolo Cornetto ha annunciato con piacere il contributo dato a questa iniziativa per il quinto anno di fila: "Vogliamo essere particolarmente attenti alle esigenze di un territorio dal quale proviene quasi il 90% dei nostri dipendenti, cercando il più possibile di dare il nostro continuativo contributo, ancor più importante in questi tempi così difficili segnati dalla pandemia".