Vaccino, Toti: "Giovedì 30 parte prenotazione terza dose per 16-17 anni e per 12-15 anni con fragilità"

di Marco Innocenti

"Nei prossimi giorni aumenteremo i posti disponibili per prenotare i vaccini nella fascia 5-11 anni: così si limita la circolazione del virus"

Vaccino, Toti: "Giovedì 30 parte prenotazione terza dose per 16-17 anni e per 12-15 anni con fragilità"

“In Liguria, come da indicazioni ministeriali, giovedì 30 gennaio alle ore 12 partiranno le prenotazioni per la terza dose riservata ai ragazzi di 16 e 17 anni che hanno già completato il ciclo vaccinale. Potrà accedere alla prenotazione per la booster anche la fascia 12-15 anni in condizioni di elevata fragilità. Per quanti riguarda i vaccini alla fascia 5-11 anni, domani [martedì 28 dicembre, ndr] verrà implementato ancora il numero dei giorni e degli orari disponibili, soprattutto in Asl3. Ci troviamo nel picco della quarta ondata e oggi più che mai è importante limitare al massimo la circolazione del virus; per questo è fondamentale che anche i più giovani si mettano in sicurezza, per sé stessi e per gli altri”. Così il presidente e assessore alla sanità Giovanni Toti in merito all’andamento della campagna vaccinale.

“L’importanza della vaccinazione ancora una volta è dimostrata dai numeri: quest’anno in Liguria i decessi sono stati 1.528 contro i 3.026 del 2020. Nel secondo semestre (da giugno a dicembre) la media dei posti letto occupati in media intensità è stata pari a 98 contro i 431 dello scorso anno (-78%), la media dei posti letto occupati in terapia intensiva nel 2021 è stata di 13 contro i 37 del 2020 (-65%). In questo momento nel reparto del San Martino guidato dal professor Matteo Bassetti dei 22 ricoverati,16 non sono vaccinati. Dati inconfutabili che ci fanno capire come il Covid possa essere sconfitto soltanto dai vaccini”.

I ritardi che invece si sono verificati oggi al Teatro della Gioventù sono legati alla situazione creatasi questa mattina quando due soggetti che si sono presentati alla vaccinazione hanno dichiarato di essere stati in contatto con un caso positivo accertato e pertanto a scopo precauzionale l'intero centro è stato chiuso per circa 45 minuti e interamente sanificato. Questo ha comportato evidentemente un ritardo nell'intera catena di prenotazione. Si ricorda ai cittadini di presentarsi solo con appuntamento e documenti già pronti in modo da consentire rapido disbrigo delle pratiche di accettazione e non in caso di situazioni che possono comportare rischi.