Condividi:


Vaccini, "Sputnik meno efficace contro variante sudafricana ma più duraturo"

di Marco Innocenti

Così il capo del centro che ha sviluppato il vaccino russo: "Gli anticorpi prodotti dopo la vaccinazione hanno una riduzione dimezzata"

In attesa che Ema dia il suo via libera al vaccino Sputnik V, dalla Russia arriva la posizione di Aleksandr Gintsburg, il capo del Centro Gamaleya che ha sviluppato il vaccino stesso che all'agenzia Interfax ha detto: "Parlando della variante sudafricana, gli antigeni dello Sputnik V sono meno efficaci contro di essa, come per ogni altro vaccino. Gli anticorpi prodotti in seguito alla vaccinazione con Sputnik V, comunque, mostrano metà della riduzione se confrontati con altri vaccini. Questo significa che Sputnik V è di gran lunga preferibile in questo senso".