Condividi:


Vaccini Liguria, Ansaldi: "Entro due settimane tutti gli over 70 avranno ricevuto almeno una dose”

di Alessandro Bacci

Il responsabile di Alisa: "Rendere immuni tutti gli over 70 comporterebbe una diminuzione del 60% dei ricoveri e del 90% dei decessi"

Circa il 15% degli over 70 in Liguria non ha ancora prenotato il vaccino anti covid. Lo ha detto il responsabile Prevenzione di Alisa Filippo Ansaldi nel punto stampa sulla pandemia. "Gli over 70 e gli over 80 in Liguria sono due entità simili dal punto di vista numerico, in realtà abbiamo un 'compliance' elevata alla vaccinazione - sottolinea -. L'obiettivo di proteggere questa fascia di popolazione lo possiamo raggiungere forse in anticipo rispetto a quanto avevamo pensato. C'è un sondaggio tra le diverse Regioni, qualcuna ha solo il 75% di prenotati, ma la maggioranza è tra l'80 e il 90%".

"Riguardo alla campagna di vaccinazione, stimiamo che rendere immuni tutti gli over 70 comporterebbe una diminuzione del 60% dei ricoveri e del 90% dei decessi. - afferma Ansaldi - Ad oggi, per quanto riguarda gli over 70, abbiamo il 51% degli over 70 liguri che hanno ricevuto una dose e un incremento del 2% ogni giorno in questa fascia di età che significa stimare che circa l'85% degli over 70 vuole vaccinarsi. Così facendo, nel giro delle prossime due settimane riusciremo a concludere la vaccinazione con almeno una dose per questa coorte di nascita, si tratta di un dato importante perché chiaramente l'impatto del covid sul nostro sistema sanitario, a fronte della crescita dei soggetti immunizzati, tenderà a diminuire".

L'indice Rt ligure, secondo l'ultimo report del Ministero della Salute che è riferito a 17 giorni fa, è pari a 1, quello in tempo reale è invece più basso. Secondo Ansaldi "l'impatto della terza ondata covid in Liguria è stato del 30% inferiore rispetto al resto d'Italia". Attualmente sono al 38% i posti letto di terapia intensiva occupati, al 35% le medie intensità.