Vaccini anticovid, Brunetto (Lega): "Le prime dosi arriveranno a metà gennaio"

di Redazione

Il presidente della commissione sanità del Consiglio regionale: "Martedì la prima riunione di Alisa con i direttori Asl per pianificare la vaccinazione in Liguria"

"Entro metà gennaio dovrebbero arrivare le prime dosi del vaccino anticovid". A dirlo è il presidente della Commissione sanità del consiglio regionale della Liguria, il leghista Brunello Brunetto, ospite venerdì sera della tramissione di attualità di Telenord Fuori Rotta. "Il condizionale però è d'obbligo:  se non sarà così mi attiverò per primo per farlo presente a Roma".

"Per ora abbiamo solo applicato e recepito le indicazioni ministeriali, ma da martedì 15 si comincerà a discutere nel concreto della pianificazione territoriale per la vaccinazione in Liguria", annuncia Brunetto. "Alisa incontrerà i direttori generali delle Asl per l'organizzazione". 

Sullo spinoso tema di quanti vaccini toccheranno alla Liguria a gennaio non c'è ancora chiarezza: nei giorni scorsi il commissario straordinario all'emergenza Domenico Arcuri aveva parlato di circa 72mila dosi, un numero basso se paragonato agli oltre 180mila cittadini liguri che hanno più di 80 anni.

"Per capire quante dosi servirebbero si può prendere a modello la campagna di vaccinazione antinfluenzale, che quest'anno è partita in anticipo, ad ottobre", spiega Brunetto. "Avevamo circa 600mila dosi e, secondo quanto riportava Alisa il 9 dicembre, ad oggi 418mila persone si sono vaccinate. E' ragionevole pensare che il numero di vaccini che servirebbero e che dovrebbero arrivare in in Liguria sarà simile, dato che le categorie a rischio che avevano bisogno del vaccino antinfluenzale sono quelle che riceveranno per prime quello anti covid".