Condividi:


"Un angolo di Boccadasse intitolato a Camilleri": sì alla proposta coi voti della minoranza

di Fabio Canessa

Il centrodestra si astiene, ma passa l'ordine del giorno promosso da Crivello

Il Comune di Genova intitolerà un angolo di Boccadasse ad Andrea Camilleri, lo scrittore siciliano morto lo scorso 17 luglio. Lo prevede un ordine del giorno proposto in origine dalla Lista Crivello e approvato in sala rossa coi voti della minoranza e di Vince Genova nonostante l'astensione di Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia (eccetto Guido Grillo, vicepresidente, che si è schierato a favore).

"Camilleri - ricorda il testo dell'ordine del giorno, firmato anche da Pd, Chiamami Genova e Vince Genova - ha definito Boccadasse luogo del cuore". Il documento impegna il sindaco e la giunta "a proporre un gesto, un atto, una restituzione al grande Maestro con la dedica di un angolo del Borgo di Boccadasse, affinché resti nella memoria di tutti i genovesi il profondo legame tra Andrea Camilleri e la città di Genova".

Camilleri, oltre ad aver ricevuto un premio di poesia in gioventù a Genova, aveva fatto nascere nella Superba la storica fidanzata del commissario Montalbano, Livia. Inoltre, in una recente intervista a margine della laurea honoris causa conferita dall'Università di Genova, aveva dichiarato che, se avesse dovuto trasferirsi, avrebbe scelto proprio Boccadasse.