Spezia, Thiago Motta: "Un punto va sempre bene. Se l'Empoli ha 27 punti, non è un caso"

di Marco Innocenti

Le Aquile rischiano e soffrono fino alla fine ma allungano la distanza dalla zona retrocessione: "Peccato aver preso goal quando eravamo in vantaggio"

Spezia, Thiago Motta: "Un punto va sempre bene. Se l'Empoli ha 27 punti, non è un caso"

Un punto che migliora la classifica, quello conquistato dallo Spezia con l'1-1 contro l'Empoli. Le dirette inseguitrici perdono tutte e così le Aquile allungano un po' sulla zona retrocessione ma la panchina di Thiago Motta resta inevitabilmente in bilico.  "Un punto va sempre bene - commenta il tecnico spezzino a fine partita - Ma dobbiamo sempre essere ambiziosi quando giochiamo in casa, anche contro una squadra che sta bene come l'Empoli. Oggi abbiamo alzato le nostre linee per pressare Ricci e nel recupero palla abbiamo provato ad arrivare nel campo contrario".

"Sono contento di allenare questi giocatori - ha aggiunto - Faremo in modo di dare il nostro massimo per quelli che siamo. Per me non siamo arrivati assolutamente al nostro massimo. Potevamo provare a tenere il pallone più a lungo per dare il tempo alla squadra di salire durante le ripartenze. Ma sapete come sono gli attaccanti, vogliono entrambi segnare. E poi sono due generosi che lavorano molto in fase difensiva".

Alla fine, un pareggio che soddisfa Motta. "E' un punto e basta, contro una squadra in grande forma. Non vedo il prima e non vedo il dopo. L'Empoli ha 27 punti e non è un caso. Peccato aver preso il gol quando eravamo in vantaggio".