Scritte no vax a Imperia contro Toti e Draghi: c'è un sospettato

di Marco Innocenti

I carabinieri hanno individuato un uomo che potrebbe essere l'autore dei raid vandalici in vari centri vaccinali dell'imperiese nelle ultime settimane

Scritte no vax a Imperia contro Toti e Draghi: c'è un sospettato

Potrebbe esserci una svolta nelle indagini sui raid vandalici che, nelle scorse settimane, hanno portato alla comparsa di scritte no vax e minacce all'indirizzo di Giovanni Toti e Mario Draghi in molti centri vaccinali dell'imperiese, dall'hub di Camporosso, all'ospedale di Bordighera, dal centro tamponi di Vallecrosia all'ospedale di Santo Spirito. I carabinieri, che stanno indagando sull'accaduto, avrebbero infatti iniziato a stringere il cerchio intorno ad un uomo, sospettato di essere l'autore degli imbrattamenti.

In ognuno di questi luoghi erano stati tracciati slogan anti vaccino, ma anche vere e proprie minacce all'indirizzo dei politici, sempre utilizzando vernice spray rossa. I militari dell'Arma proseguono le loro indagini per individuare anche eventuali complici.