Tags:

Il racconto sampdoria napoli

Sampdoria-Napoli 2-4, i blucerchiati ci credono ma non basta: beffati nel finale

di Alessandro Bacci

Quagliarella e Gabbiadini non bastano per fare punti

Sampdoria-Napoli 2-4, i blucerchiati ci credono ma non basta: beffati nel finale

La Sampdoria cade 4-2 al Ferraris contro il Napoli. Una prima mezzora regalata agli avversari risulta alla fine fatale. Una volta ottenuto il pareggio i blucerchiati non sono riusciti a tenere il risultato. Ranieri porta a casa una sconfitta ma comunque qualche segnale positivo. 

Il primo tempo si apre in modo scioccante per la Samp. Dopo soli due minuti Milik si trova incredibilmente solo in area di rigore. Colpo di testa debole ma preciso, Audero parte in leggero in ritardo e non ci arriva. 1-0 e partita tutta in salita per gli uomini di Ranieri. Gli azzurri tengono in mano il possesso palla e al 15' trovano il raddoppio con Elmas con la difesa della Samp ancora una volta immobile. I blucerchiati sembrano spacciati ma a suonarla la carica ci pensa Fabio Quagliarella che al 26' si inventa un destro imparabile per Ospina. 2-1 e giochi riaperti. La squadra di Ranieri cresce notevolmente prendendo di sorpresa gli avversari. Al 39' in contropiede Ramirez si trova a porta vuota con il pallone da spingere in rete da un metro ma in modo incredibile colpisce il palo.

Nella ripresa la Samp entra in campo consapevole di poter ottenere il pareggio. Al 54' Ramirez segna ma il var annulla pernun tocco di mano. È solo il preludio al pareggio che arriva pochi minuti più tardi quando Quagliarella viene atterrato in area. L'arbitro non vede nulla ma il var si. Calcio di rigore trasformato da Gabbiadini e pareggio meritato. Le due squadre si affrontano a viso aperto dando vita a una partita bellissima. La Samp è però ingenua e subisce il ribaltone di Demme in modo sfortunato. 3-2 che taglia le gambe ai blucerchiati. Nel finale c'è spazio ancora per il 4-2 finale di Mertens su gentile concessione di Audero.