Porto La Spezia, accordo Tarros-Adsp Mar Ligure Orientale per ampliamento del Terminal del Golfo

di Edoardo Cozza

Verrà siglato nei prossimi giorni un nuovo protocollo e definito il cronoprogramma per gli interventi: al centro dell'incontro i piani di sviluppo

Porto La Spezia, accordo Tarros-Adsp Mar Ligure Orientale per ampliamento del Terminal del Golfo

Nuovo accordo tra il Gruppo Tarros e l'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale. Verrà siglato nei prossimi giorni un nuovo protocollo e definito il cronoprogramma per gli interventi di ampliamento ed efficientamento del Terminal del Golfo della Spezia. È quanto emerso da un incontro che si è svolto nella sede dell'Authority spezzina tra il presidente Mario Sommariva, il segretario generale Francesco Di Sarcina e Alberto Musso presidente del Gruppo Tarros.

Al centro dell'incontro i piani di sviluppo del porto della Spezia e in particolare del Terminal del Golfo, società al 100 per cento del Gruppo Tarros. L'incontro ha avuto l'obiettivo di definire il percorso. "Il Terminal del Golfo, con i suoi traffici concentrati su linee inframediterranee, rappresenta per il porto della Spezia un grandissimo patrimonio - ha detto Sommariva -. Nelle prossime settimane stabiliremo con Tarros le tappe per i futuri investimenti e le prospettive di traffico. Si tratta di un altro tassello fondamentale per il futuro del nostro scalo ".

Per Musso "l'incontro ha posto le basi per programmare i prossimi interventi fondamentali per la crescita del Terminal del Golfo contribuendo così allo sviluppo organico del porto di La Spezia. A breve sarà operativo anche il nuovo raccordo ferroviario all'interno del nostro terminal, operazione che accelera percorso sostenibile del porto di La Spezia".