Poltrone Asl liguri: un commissario per Asl5, riconferma per un anno degli altri direttori

di Eva Perasso

Delibera della giunta regionale. A guidare la Asl spezzina una donna in arrivo dalla Lombardia

Poltrone Asl liguri: un commissario per Asl5, riconferma per un anno degli altri direttori

Conferme e nuovi arrivi per le poltrone delle Asl liguri da Imperia alla Spezia: oggi la giunta regionale ha deliberato la proposta dell'assessore alla Sanità Sonia Viale e del governatore Giovanni Toti. Il nuovo commissario straordinario di Asl5 sarà una donna, Daniela Troiano, che arriva dalla Lombardia al posto di Andrea Conti, il direttore generale andato in pensione a fine maggio, dopo un breve interregno del facente funzioni Riccardo Zanella.

Daniela Troiano, 53 anni, milanese, entrerà in carica il 22 luglio. Come dichiara Regione Liguria in una nota, "risulta iscritta nell’elenco nazionale dei soggetti idonei alla nomina di direttore generale delle aziende sanitarie locali, delle aziende ospedaliere e degli altri enti del Servizio sanitario nazionale".

Prorogati anche gli incarichi di direttore generale fino al 31 luglio 2020 a Marco Damonte Prioli per Asl1 Imperiese, Luigi Carlo Bottaro per la direzione di Asl3 Genovese, Bruna Rebagliati per Asl4 Chiavarese. Resta in carica anche il commissario straordinario di Asl2 Savonese Paolo Cavagnaro così come Walter Locatelli in A.Li.Sa., l'agenzia ligure sanitaria. Anche il direttore del San Martino di Genova Giovanni Ucci resterà in carica un altro anno.

“Siamo ad un anno dalla fine dell’attuale mandato: per questo abbiamo deciso di non voler condizionare l'indirizzo politico della futura giunta che, altrimenti, non avrebbe potuto individuare i nuovi direttori generali per almeno due anni dall'insediamento”, ha dichiarato l'assessore Viale.