Pallanuoto, in serie A1 sorridono tutte e quattro le liguri

di Pietro Roth

Successi per Pro Recco, Iren Genova Quinto, Savona e Bogliasco Bene

Pallanuoto, in serie A1 sorridono tutte e quattro le liguri

Giornata favorevole alle quattro formazioni liguri, la quarta di ritorno nel campionato nazionale di serie A1 di pallanuoto: vincono Pro Recco, Iren Genova Quinto, Rari Nantes Savona e Bogliasco Bene.

PRO RECCO Come da pronostico la Pro Recco torna da Catania con tre punti: 8-17 il punteggio in favore della squadra di Rudic. I biancocelesti ritrovano Filipovic e impiegano appena 28 secondi per passare in vantaggio grazie al gol del capitano, Ivovic; al cambio campo la capolista conduce 2-11 con la tripletta di Echenique e le doppiette di Renzuto Iodice, Di Fulvio e Filipovic, a segno su rigore.  I campioni d'Italia allentano un po’ la tensione nella seconda metà di gara: Bijac raccoglie altre due volte il pallone in fondo al sacco nel terzo tempo prima di lasciare il posto a Massaro, in porta negli ultimi otto minuti.  La Pro Recco perde il quarto parziale (4-2) ma porta a casa i tre punti che le consentono di rimanere in vetta in vista della grande partita di sabato prossimo nella vasca della Sport Management.

IREN GENOVA QUINTO Una fotocopia della gara di andata: batti e ribatti fra le due formazioni, nessuna riesce a “scappare” nel punteggio e così, a dodici secondi dalla fine, è ancora una sassata di Andrea Amelio a decidere le sorti dell’incontro. L’Iren Genova Quinto, che era reduce da quattro sconfitte consecutive, si riscatta alle Piscine di Albaro battendo la Florentia 9-8. Gara tesa e combattuta, si diceva, con le due formazioni che non sembravano in grado di sovrastarsi. E invece, a un minuto dalla fine e sul punteggio di parità, l’azione perfetta: time out per il Quinto, ne segue azione concentrata sul centroboa, Paunovic guadagna espulsione e poi è Amelio a mettere la firma su tre punti fondamentali. “E’ stata dura, lo sapevamo, l’assenza di Gabriele sul bordo vasca complica le cose – dice il diesse Lorenzo Marino, in panchina appunto per sostituire lo qualificato Luccianti – E’ un periodo in cui non stiamo brillando, non siamo particolarmente lucidi soprattutto con l’uomo in più. Però si è visto un Quinto che ha giocato con grinta e con coraggio sino alla fine, e rispetto alla precedenti partite abbiamo avuto un guizzo più in avanti, calma nel momento clou e un Pellegrini che ha fatto alcune parate davvero fondamentali. Un abella liberazione dopo questo ciclo di partite giocate con grinta pur senza ottenere nulla. Sono tre punti davvero importanti“.

RARI NANTES SAVONA La Carige Rari Nantes Savona ha vinto con il C.C. Ortigia nella piscina “Caldarella” a Siracusa. 4 a 3 è stato il risultato finale in favore dei biancorossi che conquistano tre punti preziosi per la classifica. Una partita dai pochi gol ma dalle forti emozioni, sempre in bilico, che la Rari si è aggiudicata grazie alla doppietta di Jacopo Colombo, al gol di Nebojsa Vuskovic ed alla rete di Alessio Caldieri che ha realizzato la superiorità numerica a 11 secondi dalla fine dell’incontro.

BOGLIASCO BENE La legge della Vassallo, quella che nel 2019 vuole il Bogliasco Bene sempre vittorioso tra le mura amiche, colpisce ancora. A cadere sotto i colpi di Guidaldi e compagni è questa volta la Canottieri Napoli, superata 12-10 al termine di una sfida giocata costantemente sul filo di un equilibrio sottilissimo. Tre punti pesanti quelli conquistati dai liguri che valgono l’aggancio in classifica al Catania e la definitiva riaccensione della corsa-salvezza. “La notizia più bella della giornata è che finalmente non siamo più ultimi da soli - commenta soddisfatto coach Magalotti - Nello specifico di questa partita mi ha fatto molto piacere la lucidità dimostrata dai ragazzi nei momenti topici della gara. Abbiamo fatto il terzo e quarto tempo ogni azione o quasi a uomo in meno eppure siamo stati bravi a difenderci bene. L’abbiamo vinta lì. Quando giochi con questa lucidità e attenzione dietro poi i riflessi si avvertono anche in avanti come testimoniano i 12 gol segnati, cosa che non ci capita tutti i giorni. Ora guardiamo avanti e proviamo a raccogliere qualche punto anche in trasferta".