Condividi:


Moto Gp, ad Aragon è trionfo tricolore con Bagnaia e la Ducati davanti a tutti

di Marco Innocenti

Gli ultimi giri sono un duello esaltante con Marquez

Un pilota italiano su una moto italiana sul gradino più alto del podio nel Gran Premio di Aragon in Spagna. E' infatti la Ducati numero 63 di Francesco Bagnaia a tagliare per prima il traguardo della Moto Gp, al termine di un duello senza esclusione di colpi con Marc Marquez. L'Italia conquista così il successo numero 250 nella classe regina, prima nazione ad arrivare così in alto. Gli ultimi 5 giri sono però al cardiopalma, con Bagnaia e Marquez praticamente incollati: lo spagnolo dapprima studia l'italiano poi prova e riprova a passarlo, ci riesce anche ma ogni manovra lo costringe a uscire di traiettoria e a farsi risuperare da un Bagnaia semplicemente perfetto.  

Alla fine, come detto, la spunta l'italiano su Ducati, con lo spagnolo che deve accontentarsi del secondo posto. Alle loro spalle, a quasi 4 secondi, Mir conquista il terzo posto. Solo ottavo il leader del Mondiale Quartararo, che ora ha 214 punti. Bagnaia diventa il primo degli inseguitori con 161, seguito da Mir con 157.