Masone in lutto: è morto il sindaco Enrico Piccardo

di Redazione

Era ricoverato da qualche giorno nell'ospedale di Ovada. Aveva 76 anni

Masone in lutto: è morto il sindaco Enrico Piccardo

E' mancato nella notte, dopo una breve malattia, il sindaco di Masone EnricoPiccardo. In carica dal 2014, Piccardo è morto nell'ospedale di Ovada, dov'era ricoverato da alcuni giorni. Immediato e sentito, il cordoglio dimostrato da tutti gli amministratori della provincia, oltre che da un'intera comunità che, in tutti questi anni, aveva imparato ad apprezzarne la disponibilità e le grandi doti umane, specialmente nel corso delle pesanti alluvioni che in questi anni avevano colpito la zona.

Il cordoglio di Anci Liguria: "L'Ufficio di Presidenza, il direttore e tutto il personale di Anci Liguria si stringono attorno alla famiglia del sindaco di Masone Enrico Piccardo, scomparso la notte scorsa dopo una lunga malattia. Era il coordinatore della Consulta Piccoli Comuni di Anci Liguria e componente dell'Ufficio di Presidenza dell'Associazione. La malattia non gli ha mai tolto il sorriso e non ha mai fatto venir meno l'impegno per la sua e per tutte le comunità locali liguri. Enrico è stato sempre in prima linea per veder riconosciuti i diritti dei Comuni di piccole dimensioni, spesso dimenticati dalla politica nazionale. Alla sua famiglia va il cordoglio unanime dell'Associazione". 

Questo invece il saluto dell'amministrazione comunale di Masone: "Non ci sono parole semplici e giuste per salutare chi, come lui, è entrato nel cuore di molti dedicandosi con grande umanità, passione, impegno, e intelligenza a ciò che amava senza risparmiarsi, nemmeno in un periodo in cui la salute non è stata dalla sua parte - si legge nel comunicato - Ci prepariamo a porgli un ultimo saluto allestendo la camera ardente presso la Sala Consiliare del Palazzo Comunale: nel rispetto delle normative vigenti in materia di contenimento della pandemia, tutti i cittadini che ne avessero l’intenzione possono ivi recarsi negli orari e nelle modalità che provvederemo a comunicare".