Long Covid, oltre una persona su 4 continua ad avere sintomi a 6-8 mesi dall'infezione

di Alessandro Bacci

Da affanno a fatica, tanti i problemi persistenti dopo la guarigione. Il 40% dei guariti ha avuto bisogno di almeno una visita medica

Long Covid, oltre una persona su 4 continua ad avere sintomi a 6-8 mesi dall'infezione

Per il Long Covid più di una persona su 4 continua ad avere sintomi a 6-8 mesi dall'infezione. È quanto è emerso da un lavoro pubblicato sulla rivista PLOS ONE e condotto da Milo Puhan dell'Università di Zurigo. Gli esperti hanno considerato 431 individui risultati positivi al virus tra febbraio e agosto 2020, l'89% dei quali sintomatici. Monitorati nel tempo è emerso che il 26% di loro non aveva avuto un recupero completo a 6-8 mesi dalla diagnosi iniziale di COVID-19. Il 55% ha riportato sintomi di affaticamento, il 25% affanno, il 26% sintomi depressivi. Il long-Covid riguarda soprattutto donne e coloro che sono stati ricoverati per l'infezione. Il 40% dei partecipanti ha riferito di aver avuto almeno una visita medica legata al COVID-19 dopo la guarigione dall'infezione.

"In questo campione - ha detto Puhan - rappresentativo della popolazione generale vediamo che oltre uno su 5 dei guariti dal Covid riporta sintomi 6-8 mesi dopo la diagnosi e il 40% ha avuto bisogno di almeno una visita medica legata al COVID-19 dopo la guarigione. Questi risultati sottolineano la necessità di una pianificazione puntuale delle risorse per l'assistenza sanitaria e di servizi pensati per i bisogni degli individui che soffrono di sindrome post covid ha concluso l'esperto".