L'informazione corretta sui vaccini? Si trova su Pinterest

di Eva Perasso

Lotta alla fake news: le ricerche sul social porteranno solo a siti attendibili

L'informazione corretta sui vaccini? Si trova su Pinterest

Nella lotta alle fake news - e quella su vaccini e autismo ne è la regina - c'è un social che si sta dando molto da fare: a sorpresa è Pinterest, il social "per immagini", tra i più lontani nella ricerca di informazioni ma a oggi divenuto quello in cui il tema dei vaccini viene trattato rimandando soltanto a immagini e testi di siti affidabili.

L'inizio del percorso di Pinterest verso una informazione scientifica e accreditata va datato già 2018: dall'anno scorso infatti chi cercava informazioni sui vaccini non riceveva alcun risultato. Ora le policy di Pinterest cambiano ancora facendo appello alla correttezza informativa. Chi cerca notizie e immagini correlate ai vaccini, con parole chiave come "sicurezza dei vaccini", "vaccino morbillo" e così via, riceve risultati solo verso siti controllati e in particolare verso le informazioni fornite da enti come l'Organizzazione Mondiale della Sanità. Anche le pubblicità correlate sono bandite, almeno sul grande tema dei vaccini.

Pinterest non è il solo social a combattere le fake news su temi così sensibili: anche Facebook nei mesi scorsi aveva annunciato lotta serrata e controlli sulla qualità e sulla scientificità delle informazioni divulgate su questo tema.

Sulle informazioni mediche, resta valido il consiglio di informarsi sempre con il personale medico. Anche Pinterest, cercando la parola vaccini, recita in modo corretto questa frase: "Se cerchi consigli medici, contatta un esperto del settore".