Condividi:


La Spezia si affaccia sul MA.R.E., il progetto di rafforzamento del lavoro transfrontaliero

di Marco Innocenti

Il sindaco Peracchini: "Ora più che mai è necessario mettere al primo posto le politiche per la ripresa occupazionale"

Giovedì  25 marzo, dalle ore 10:00, si terrà un evento on line per annunciare il  lancio delle azioni pilota, in corso di realizzazione, delle città della Spezia e Imperia nell’ambito del progetto strategico capofilato da Regione Liguria “MA.R.E. - MArché transfrontalier du travail et Réseau des services pour l'Emploi”. Il progetto, finanziato nell’ambito dell’Asse 4 del III Avviso del Programma Italia-Francia Marittimo, si pone l’obiettivo di contribuire al rafforzamento del mercato del lavoro transfrontaliero attraverso la realizzazione di servizi congiunti di sostegno all’incontro tra offerta e domanda di lavoro e la costruzione di una rete che coinvolga coloro che operano all’interno dei servizi per il lavoro.

“Ora più che mai è necessario mettere al primo posto le condizioni per facilitare la ripresa occupazionale, puntando sui settori che maggiormente hanno continuato a trainare l’economia spezzina nonostante l’emergenza Covid-19 – dichiara il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini – le politiche messe in campo finora dall’Amministrazione hanno favorito il più possibile l’incrocio fra domanda e offerta, soprattutto costruendo una rete sinergica fra tutti gli attori chiave che ruotano intorno all’istruzione, alla formazione e al lavoro. Con questo nuovo progetto pilota, di cui La Spezia è orgogliosa di essere capofila per Regione Liguria, si valorizza ancora di più l’impegno sul territorio messo in campo in questi anni, costituendosi come interlocutore e a servizio dei 36 soggetti che saranno coinvolti. Ringrazio del grande lavoro svolto Genziana Giacomelli, Assessore con delega al lavoro, e a tutti gli uffici che stanno lavorando per finalizzare tutti i progetti caratteristici dell’Amministrazione.”

Il progetto pilota, di cui il Comune della Spezia è attuatore per conto di Regione Liguria, intende sperimentare nuove modalità di incontro tra offerta e domanda di lavoro attraverso il rafforzamento della “Rete per il lavoro”, creata dal Comune nel 2017 per la diffusione delle opportunità di formazione e di impiego presenti sul territorio e che oggi conta a livello locale 36 soggetti aderenti, quali associazioni, enti di formazione, organizzazioni sindacali, associazioni datoriali e agenzie per il lavoro.

Le principali attività dell’azione pilota saranno:

- il rafforzamento dello sportello ‘Info Lavoro’ e lo sviluppo di prassi collaborative con il Centro per l’Impiego, alla luce dell’impatto dell’emergenza Covid 19 sulla dinamica occupazionale;

- il rafforzamento dei servizi di orientamento al lavoro coinvolgendo gli attori chiave del sistema istruzione-formazione-lavoro;

- il rafforzamento e integrazione dei servizi di matching, in particolare nell’ambito della filiera della blue economy, anche attraverso contatti diretti con le imprese.

“Grazie al progetto MA.R.E. – ha dichiarato l’assessore Genziana Giacomelli -  e al finanziamento messo a disposizione dal programma Interreg Marittimo, doteremo la Rete per il Lavoro di strumenti concreti per fornire a chi è in cerca di un impiego informazioni capillari e sempre aggiornate su quello che offrono i soggetti attivi sul nostro territorio, sia sul fronte del lavoro che della formazione professionale. Un’attenzione particolare sarà rivolta al mondo della scuola con momenti di incontro per docenti e ragazzi volti a far conoscere le professioni richieste, in particolare dal settore dell’economia blu, che sul nostro territorio è in costante crescita”.

Si può partecipare all’evento “La Rete di MA.R.E.  a servizio del mondo del lavoro ligure” iscrivendosi al link: https://forms.gle/8z9jY1h2fCddDVZ4A Ospiti dell'evento l'assessore allo sviluppo economico di regione Liguria Andrea Benveduti, il segretario generale della CCIAA di Genova Maurizio Caviglia, l'assessore allo sviluppo economico della Spezia Genziana Giacomelli, Paolo Sottile e Elisabetta Garbarino per ALFA Liguria, e l'assessore al lavoro di Regione Liguria Gianni Berrino.