La Spezia, donna accoltellata per strada: arrestato l'ex compagno

di Redazione

Il commento di Gianmarco Medusei, presidente del consiglio regionale: "Episodio gravissimo nella nostra città che poteva trasformarsi in femminicidio"

La Spezia, donna accoltellata per strada: arrestato l'ex compagno

Una donna è stata aggredita e ferita gravemente con un coltello da un uomo in strada a La Spezia di fronte a passanti terrorizzati. La donna è stata ricoverata in ospedale per alcune profonde ferite, in particolare al torace e alla testa, ed è sottoposta a un intervento.
L'aggressore ha tentato la fuga ma è stato rintracciato dalla polizia e bloccato nei pressi del portone di un palazzo.

L’uomo, di nazionalità albanese ma con passaporto italiano, ha rincorso la ventiseienne armato di due coltelli da cucina. La donna ha provato a rifugiarsi dentro un autobus fermo in piazza Concordia ma l'uomo l'ha raggiunta e colpita prima sulla schiena e poi sulle spalle. Decine di persone hanno assistito spaventate e impietrite alla scena.

L'aggressore è poi scappato a piedi rifugiandosi dentro il portone della sua abitazione non lontano dal posto dove ha aggredito l'ex compagna. La polizia è riuscito a bloccarlo dopo aver sfondato il portone.

Il presidente del Consiglio regionale della Liguria, Gianmarco Medusei, ha condannato l'aggressione della donna per strada a La Spezia. "Episodio gravissimo nella nostra città che poteva trasformarsi in femminicidio - ha scritto in un post in cui ha pubblicato anche una foto con del sangue a terra su un bus -. Oggi una ragazza è stata aggredita a coltellate dall'ex compagno a Migliarina dopo essere stata inseguita a bordo di un bus. Un grazie particolare ai cittadini presenti, che sono subito intervenuti per soccorrerla, e all'autista che ha immediatamente chiamato i soccorsi".

Medusei ha anche spiegato che "l'uomo è stato arrestato in pochi minuti grazie alla prontezza operativa della Polizia di Stato, dopo essere stato identificato con le immagini delle telecamere di videosorveglianza. Un episodio agghiacciante, per il delinquente solo della gran galera. La nostra vicinanza alla donna aggredita, che fortunatamente è fuori pericolo di vita grazie anche alle cure del personale sanitario".