Jacos, Desalu e Patta a Savona per i 100 metri d'oro 

di Redazione

Per l'olimpionico, che ritrova compagni della staffetta, si tratta della prima gara outdoor

Jacos, Desalu e Patta a Savona per i 100 metri d'oro 

A 290 giorni dall'impresa leggendaria di Tokyo. A dodici mesi dal suo primo record italiano dei 100, proprio a Savona. Sulla pista della Fontanassa per la sesta volta in sette anni. Il Memorial Ottolia torna al centro del mondo grazie all'uomo più veloce del pianeta: alle 16.35 di domani scattano le batterie dei 100 metri con il campione olimpico Marcell Jacobs (Fiamme Oro), nella specialità che lo ha reso eterno in Giappone con l'oro olimpico e il record europeo di 9.80.

Flashback: era il 13 maggio del 2021 quando su questa stessa pista, in batteria, Jacobs volava al 9.95 del record italiano, spedendo un messaggio chiarissimo a tutti gli altri sprinter del globo. Un anno dopo, il velocista di Desenzano del Garda è un mito dello sport italiano, l'emblema della velocità mondiale con quattro ori consecutivi tra Giochi, Mondiali ed Europei indoori, ma la riconoscenza verso Savona è tale che ha deciso di non mancare e di debuttare proprio sulla Riviera di Ponente, nonostante lo stop di Nairobi per i noti problemi gastrointestinali. Una scelta di cuore, come l'ha definita insieme al suo coach Paolo Camossi.

Tutti gli occhi sul campione olimpico dei 100. Ma ai blocchi di partenza, su uno dei due rettilinei a disposizione degli sprinter a Savona (si deciderà mezz'ora prima a seconda delle condizioni della giornata e della direzione del vento), andranno altri due ori olimpici, quelli della staffetta 4X100 Fausto Desalu e Lorenzo Patta (entrambi Fiamme Gialle). Patta non ha ancora corso nel 2022: lo farà sulla pista che lo ha rivelato ad alti livelli con il 10.13 dello scorso anno, molto più che un'ipoteca su una frazione della 4x100, come poi effettivamente è stato.

E con i risultati che tutti conoscono perfettamente. Desalu si è invece misurato una volta con i 60 in inverno e di recente ha battuto la migliore prestazione italiana dei 150 (15.07). Anche per lui Savona fa rima con primato personale: 10.29 nel 2020. Dal fronte internazionale, Jacobs ritrova il francese a cui ha sottratto il record europeo dei 100 Jimmy Vicaut, l'ivoriano spesso suo avversario nelle indoor Arthur Cissé e l'altro francese Mouhamadou Fall.