Indagine sugli appalti del teatro Carlo Felice

di Redazione

Sotto la lente presunte irregolarità contabili e amministrative della Fondazione

Indagine sugli appalti del teatro Carlo Felice

Indagine della Guardia di Finanza al Teatro Carlo Felice. Sotto la lente degli investigatori, coordinati dal pubblico ministero Walter Cotugno, presunte irregolarità contabili e amministrative nella gestione della Fondazione lirico sinfonica genovese.

L’interesse della Procura riguarda soprattutto la gestione di appalti, affidati senza gara, e l’affidamento di consulenze su base fiduciaria, oltre il limite consentito. L'inchiesta è svelata dal Secolo XIX.

Le indagini partono da un esposto dell’ufficio ispettivo del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Le ipotesi, per ora a carico di ignoti, riguardano possibili violazioni di rilievo penale e amministrativo.

L’operazione è andata in scena ieri pomeriggio e si è protratta svariate ore negli uffici del teatro. Le Fiamme Gialle, su delega del magistrato specializzato in reati contro la pubblica amministrazione, hanno acquisito documentazione su tutta la gestione del teatro degli ultimi anni. In particolare, l’interesse specifico degli inquirenti riguarda operazioni compiute nel 2017.