Il Tar della Liguria respinge il ricorso di 400 sanitari no vax

di Marco Innocenti

Sull'obbligo vaccinale deve pronunciarsi il giudice ordinario: questa la motivazione del tribunale amministrativo

Il Tar della Liguria respinge il ricorso di 400 sanitari no vax

Difetto di giurisdizione: sul caso infatti dovrà pronunciarsi il giudice ordinario. E' la motivazione che ha portato il Tar della Liguria a respingere il ricorso presentato da più di 400 sanitari no vax, attualmente sospesi senza stipendio fino al 31 dicembre nelle 5 Asl della regione. Il ricorso, presentato dall'avvocato Daniele Granara, è stato quindi rigettato perché sulla materia non è competente il giudice amministrativo.

I sanitari, nella loro richiesta al Tar, avevano sollevato dubbi sulla legittimità dell'obbligo vaccinale, sui rischi di un vaccino prodotto di una sperimentazione a loro dire troppo rapida e sulla presunta incapacità del vaccino stesso di garantire immunità di fronte alle varianti del virus. Tutte argomentazioni che, di fatto, il tribunale amministrativo non ha nemmeno preso in considerazione, visto che la decisione si è basato su un difetto di giurisdizione.