Tags:

imperia carfagna Liguria

Il ministro Carfagna: "Fondi in arrivo per opere infrastrutturali in Liguria"

di Redazione

Finanziamenti per il raddoppio ferroviario Andora - Finale Ligure, l'autostrada Albenga-Carcare-Predosa, il traforo Armo-Cantarana e il raddoppio della Statale del Tenda.

 Intervento della ministra della Coesione territoriale Mara Carfagna oggi a Imperia, dove si è fatto il punto nella sede del Comune su alcune infrastrutture di collegamento tra la Liguria e il Piemonte, e non solo, presenti anche i due presidenti Giovanni Toti e Alberto Cirio e dato un quadro delle tempistiche di realizzazione e dello stato dei finanziamenti per il raddoppio ferroviario fra Andora e Finale Ligure, l'autostrada Albenga-Carcare-Predosa, il traforo
Armo-Cantarana e il raddoppio della Statale del Tenda. Da Carfagna non solo è arrivato un impegno a trovare le coperture finanziarie per le opere citate ed escluse dal Pnrr, perché relative a trasporti su gomma, ma anche sull'istituzione della Zona Logistica speciale a La Spezia.
"Abbiamo già attivato gli uffici del ministero - ha detto Carfagna - e siamo già al lavoro insieme al Mims perché nel tempo più breve possibile si possa concretamente provvedere a
trovare le coperture finanziarie che mancano e soprattutto ad accelerare quegli interventi che hanno bisogno di essere accelerati. I fondi non mancano bisogna migliorare la qualità della spesa. Le regione Liguria e Lombardia avranno soldi, 600 milioni euro per i porti, intevrenti sulle ferrovie, 4 miliardi per il potenziamento della tratta Liguria ".

Simile attenzione c'è "per un intervento molto importante per questo territorio e cioè la messa in sicurezza della strada della val Caramagna".
Quanto al raddoppio ferroviario Andora-Finale Ligure "credo che l'obiettivo di garantire operatività del tratto entro il 2029 sia a portata di
mano e ci faremo carico che sia effettivamente realizzabile", ha detto Carfagna.
"Siamo al lavoro dietro a sollecitazione della Regione Liguria per istituire una zona logistica speciale riferita a La Spezia che si sommerà a quella di Genova - ha poi annunciato Carfagna -, molto importante perché le imprese possono fruire di procedure agevolate per evitare quelle lungaggini burocratiche che spesso ostacolano l'attuazione di investimenti".

 

 

C