Condividi:


Il mercato di Genoa e Sampdoria: colpo Strootman, Torregrossa ottimo acquisto

di Alessandro Bacci

Terminata la fase invernale di trattative è tempo di bilanci. Bene la permanenza di Scamacca e Quagliarella, manca un terzino per la Samp

È terminata anche la sessione invernale di calciomercato. Genoa e Sampdoria non si sono rese protagoniste di grandi rivoluzioni, puntando sulla continuità delle rose costruite in estate. Partiamo dai blucerchiati. Claudio Ranieri ha trovato un buon rinforzo in attacco con l'arrivo di Ernesto Torregrossa dal Brescia. Un giocatore con le caratteristiche che mancavano: molto fisico e forte di testa. Probabilmente non un fuoriclasse ma di certo un giocatore che ha già dimostrato la giusta fame di gol e di miglioramento. La società ha blindato i propri gioielli nonostante le tante voci di mercato e alla fine anche Fabio Quagliarella ha deciso di resistere al corteggiamento della Juventus. Forse all'appello manca un terzino per far rifiatare Augello, dopo la trattativa sfumata per il giovane Sanasi Sy. La Samp, poi, attende Manolo Gabbiadini che, dopo una prima parte di stagione segnata dagli infortuni, tornerà presto a disposizione del tecnico. Quasi un nuovo rinforzo per l'attacco. Infine pesa la mancata cessione di La Gumina che inevitabilmente, anche con il ritorno di Manolo Gabbiadini, troverà pochissimi spazi.

Anche il Genoa ha puntato sulla continuità. Il vero colpo di mercato è rappresentato da Kevin Strootman. L'olandese nelle prime sfide ha già dimostrato segnali importanti aumentando notevolmente il taso tecnico del centrocampo. Una mossa che appare già decisiva. L'ex Roma e Marsiglia sembra aver donato anche più sicurezza al resto della squadra. Con l'arrivo di Onguenè anche il reparto arretrato sembra sistemato, anche grazie all'intuizione del cambio di ruolo per Ivan Radovanovic. Sul fronte delle uscite è andata a buon fine anche l'opera di sfoltimento della rosa con gli addii di Lerager, andato al Copenaghen, di Bani, a Parma, Sturaro al Verona e Schone svincolato. Resta in rossoblu dopo una lunga telenovela Gianluca Scamacca, che dovrà lavorare sodo per ritagliarsi uno spazio tra i titolari. Infine il mistero Vavro, il difensore circa un mese fa aveva effettuato le visite mediche e il primo allenamento a Pegli. Alla fine l'acquisto non è andato in porto a causa dei problemi fisici del giocatore.