Condividi:


Il circolo Golf e Tennis Rapallo festeggia i 90 anni: "Successi sportivi immensi"

di Alessandro Bacci

Presentato il libro che racconta la sua prestigiosa storia

“Il 12 gennaio 1929 la stampa locale comincia a trattare un argomento sino a quel giorno sconosciuto ai più: il campo da golf a Rapallo. Quel giorno infatti, il settimanale “Il Mare” pubblica un articolo dedicato al golf e alle sue potenzialità turistiche. In quell’anno, poi, viene costituito il comitato che seguirà l’inizio della costruzione della Club House e i primi lavori del campo e a tal scopo viene stanziata un fondo per essere pronti a dare il via ai lavori che inizieranno l’anno successivo. Inizia così la storia del Circolo Golf e Tennis Rapallo. Novanta anni fa”. Con questa frase si apre il libro pubblicato per festeggiare i 90 anni del circolo Golf e Tennis di Rapallo.

Sfogliando il volume si passa dalle foto in bianco e nero che raccontano il passato glorioso (stella d’argento e d’oro al merito sportivo), sino alle foto a colori dei giorni nostri, alle opportunità molteplici di utilizzo dell’impianto, ai volti noti che lo frequentano, all’apertura ai giovani, alle fasce deboli. Alla serata di presentazione del libro, in una sala gremita, il presidente del circolo Attilio Riola ha ripercorso ai microfoni di Telenord questi 90 anni di storia: "Siamo orgogliosi di poter festeggiare questo compleanno. Prima di noi sono passti presidenti, direttivi e dipendenti che hanno fatto in modo che noi potessimo proseguire sul loro solco. Oggi noi abbiamo la speranza di poter passare il testimone e che questo circolo vada avanti per molti anni ancora."

90 anni di sport, ma anche di turismo e cultura: "Il circolo Golf e Tennis Rapallo ha avuto dei successi sportivi immensi. Si sono vinti dei campionati italiani ed europei e oggi si sta andando anche verso una vocazione turistica. Sono 15 mila le persone non socie che ci vengono a trovare ogni anno, per cui noi pensiamo di rappresentare anche un grosso indotto per il territorio."

Progetti futuri? "Ce ne sono tantissimi, abbiamo delle grandi idee. Bisogna stare attenti a non farsi condizionare da degli entusiasmi particolari perchè bisogna soprattutto le nostre finanze ci permettano di poter fare quei grandi passi che speriamo di poter fare."

Cosa differenzia questo circolo rispetto ad altri? "È un circolo ubicato in una cornice unica. Tutto il Tigullio è un fiore splendido, per cui oltre un numero elevatissimo di soci, abbiamo sempre avuto anche nel dopoguerra delle grandi visite da parte di persone esterne. Sono passati anche una serie di personaggi importanti che hanno fatto sì che questo circolo diventasse unico in Italia."