Genova, ubriaco prende a calci gli agenti e distrugge auto di servizio e cella: era ricercato

di Marco Innocenti

L'uomo, extracomunitario, è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamenti

Genova, ubriaco prende a calci gli agenti e distrugge auto di servizio e cella: era ricercato

E' stato fermato da alcuni agenti del nucleo centro storico della polizia locale di Genova, intorno alle 21.20 all'interno dei giardini Lager Nazisti tra via Alpini e via Bersaglieri d'Italia, nei pressi della fermata di Principe della Metropolitana, insieme ad un "compagno di bevuta". L'uomo, uno straniero non comunitario, in evidente stato di ebrezza, ha subito opposto resistenza all'identificazione, prendendo a calci gli agenti che hanno poi dovuto far ricorso alle cure del pronto soccorso dell'Ospedale Galliera.

Insieme ai colleghi del nucleo Reati predatori dello stesso distretto, alla fine, gli agenti sono riusciti a fermare l'uomo per portarlo in piazza Ortiz. Durante il tragitto di appena 2 chilometri lo straniero è riuscito a devastare a calci l'autocella su cui è stato trasportato. Una volta identificato, si è scoperto il motivo per cui l'uomo si era opposto con tanta violenza: era infatti ricercato per vari reati e su di lui pendeva un ordine di rintraccio del tribunale di Varese. Nel corso della permanenza nella sede di piazza Ortiz, ha danneggiato sempre a calci la camera sicura della Polizia locale. È stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamenti e condotto al carcere di Marassi a disposizione dell'Autorità giudiziaria.