Genova, sindacato della polizia contro i vigili': "Ci scavalcano coi bigliettini da visita"

di Edoardo Cozza

La segreteria provinciale Siap contesta la campagna di sensibilizzazione contro i reati predatori: "Il rigido protocollo del 112 viene bypassato"

Genova, sindacato della polizia contro i vigili': "Ci scavalcano coi bigliettini da visita"

Una lettera, indirizzata a questore e prefetto, è il mezzo con cui la segreteria genovese del sindacato di polizia Siap contesta la campagna di sensibilizzazione per la prevenzione dei reatri predatori portata avanti dalla polizia locale del capoluogo di regione: “La scelta del Comando della Polizia Locale del Comune di Genova di distribuire biglietti da visita in numerosi esercizi commerciali contenenti un numero telefonico da contattare per contrastare i cosiddetti “Reati Predatori”, bypassando il rigido protocollo del Numero Unico d'Emergenza 112 Liguria è la dimostrazione del mancato coordinamento delle forze dell’ordine in campo sul territorio genovese e ligure”.

“Non discutiamo - prosegue la nota - il fatto che la professionalità degli operatori della Polizia Locale possa essere messa in campo anche quando svolge funzioni di polizia giudiziaria ma sulla base di procedure che rispettino la normativa vigente che, come noto, prevede il preventivo coinvolgimento dalle autorità competenti previste dalla normativa vigente”.

Tra i pericoli e rischi quello di “sovrapposizioni o inquinamenti d’attività d’indagine in corso sul territorio – aggiunge il Siap – Inoltre sarebbe fondamentale per la sicurezza di tutta la città che l’attività investigativa preventiva venisse pianificata su tutto il territorio di competenza e non solo in alcuni segmenti della città”.

La lettera è stata inviata, spiegano dal sindacato, per conoscenza ai dirigenti della squadra mobile, della Digos, della Divisione Anticrimine e di tutti i Commissariati della Polizia di Stato presenti sul territorio comunale di Genova.