Genova, sequestrati 22mila capi falsi in un laboratorio del centro storico

di Edoardo Cozza

Denunciato un uomo pedinato e poi fermato dagli agenti della polizia locale: con lui nei guai anche altre due persone proprietarie della merce

Genova, sequestrati 22mila capi falsi in un laboratorio del centro storico

La polizia locale di Genova ha scoperto un laboratorio del falso nel centro storico e ha sequestrato circa 22 mila pezzi, tra etichette, capi di abbigliamento e macchine da cucire. Gli agenti si sono appostati vicino un palazzo di vico Inferiore del Roso. Dopo alcuni minuti da un appartamento è uscito un uomo, di origini marocchine, con in mano una borsa con dentro cinque pezzi contraffatti. I poliziotti lo hanno seguito e poi fermato e denunciato.

A quel punto è scattata la perquisizione dell'appartamento da dov'era uscito l'uomo. I marchi e le etichette, ma anche i prodotti confezionati, erano nascosti sotto le piastrelle, finanche dentro le pentole, nel soppalco, sotto i letti e dentro gli armadi dell'immobile. Dentro la casa erano presenti in tutto cinque persone: due di loro hanno detto di essere proprietari di parte della merce trovata e per questo sono state denunciate mentre un altro è finito nei guai perché non in regola con il permesso di soggiorno.