Condividi:


Genova, Palazzo Lomellino riapre al pubblico con una nuova esposizione

di Gregorio Spigno

Barbara Grosso, assessore alle Politiche Culturali: "In questo periodo bisogna ripartire dall'arte e dalla famiglia"

Una riapertura in tutta sicurezza, con la mostra "5 famiglie, 5 storie, 1 dimora affascinante", curata da Valentina Borniotto. 

Un viaggio di storia, arte e costume attraverso le cinque famiglie genovesi che hanno abitato il Palazzo stesso: Lomellini, Centurione, Pallavicino, Raggi e Podestà, in più di 20 opere, tra cui alcune inedite

"Con l'inaugurazione di questa mostra vogliamo raccontare le cinque famiglie che hanno fatto sì che questa dimora sia esattamente come oggi la vediamo - ha esordito Barbara Grosso, assessore alle Politiche Culturali -. Un progetto che è nato da una collaborazione con Palazzo Lomellino, e serve per rafforzare la partnership pubblico-privato e raccontare tutto quello che è stato e tutto quello che si è vissuto all'interno di questa dimora. Spero che questo lavorare insieme possa creare quella rete e raccontare come l'arte abbia un potere curativo soprattutto in questo periodo. Credo sia importante raccontare la famiglia, un punto fermo da cui ripartire". 

Valentina Borniotto, la curatrice, ha aggiunto: "In ogni sala abbiamo voluto un pannello che facesse anche un parallelo tra la storia del palazzo e quello che accadeva nella città di Genova. Una mostra dedicata al ruolo delle famiglie, un vero e proprio racconto attraverso le committenze più importanti e i fatti storici che hanno visto protagonisti questi personaggi".