Condividi:


Genova, muore a 42 anni per un aneurisma cerebrale. I medici: "Nessuna correlazione col vaccino"

di Marco Innocenti

Emanuele Pileggi si era sottoposto alla vaccinazione il 30 agosto a Chiavari. La causa della morte è evidente: non verrà eseguita l'autopsia

Non ci sono dubbi: a uccidere Emanuele Pileggi, l'operaio Fincantieri morto ieri all'ospedale San Martino di Genova, è stato un aneurisma di un'arteria cerebrale, una rottura delle pareti di un vaso sanguigno che ha causato una diffusa emorragia. Pileggi aveva ricevuto il siero Moderna il 30 agosto scorso a Chiavari ma non ci sarebbe alcuna correlazione col vaccino. Su questo i medici sarebbero categorici. L'uomo infatti è morto per un aneurisma cerebrale, tanto che non sarà nemmeno effettuata l'autopsia vista l'evidenza della causa di morte. Le patologie vaccino-correlate sono di tipo venoso e causano occlusione dei vasi, come nei casi di trombosi. Qui invece si è in presenza di un aneurisma.

L'uomo era stato ricoverato d'urgenza nella giornata di lunedì, era stato subito sottoposto ad un intervento per ridurre l'accumulo di liquido ma le sue condizioni sono peggiorate velocemente, fino alla morte.