Busalla, la Januaplast chiude e lascia a casa 14 lavoratori: sciopero immediato

di Tiziana Cairati

Sindacati e rsu congiuntamente comunicano che intraprenderanno ogni possibile iniziativa per salvaguardare i lavoratori e il posto di lavoro

Busalla, la Januaplast chiude e lascia a casa 14 lavoratori: sciopero immediato

Chiude il sito produttivo Januaplast di Busalla. Lo comunicano le Segreterie e le Rsu Filctem Cgil - Uiltec Uil e le rsu di Alpla. Sono 14 i lavoratori che rimarranno a casa.

Gruppo leader mondiale nello sviluppo e nella produzione di imballaggi innovativi in plastica, Alpla - 22.100 dipendenti in 17 sedi nel mondo in 45 paesi - ha acquisito lo stabilimento di Busalla nel 2018 per utilizzarlo nella produzione di nicchia per imballaggi particolari e di minore quantitativo.

"La decisione di disfarsene - scrivono i sindacati in una nota - è stata categoricamente rifiutata dai lavoratori e dalle Segreterie che in assemblea che hanno deciso di entrare immediatamente in sciopero fino alle ore 15 di oggi. Sindacati e rsu congiuntamente comunicano che intraprenderanno ogni possibile iniziativa per salvaguardare i lavoratori e il posto di lavoro".  Un'assemblea ai cancelli dell'azienda è prevista oggi dalle ore 13.30 alle ore 15.00.