Tags:

Genova comune bilancio

Genova, il Comune: 500 milioni per opere pubbliche nel 2022

di Redazione

ll consiglio comunale ha approvato il bilancio di previsione da 840 milioni. Il debito si riduce di 110 milioni

Genova, il Comune: 500 milioni per opere pubbliche nel 2022

Con 22 favorevoli, quelli della maggioranza e del sindaco, e 17 contrari, tutta l'opposizione - compresa Italia Viva che ieri aveva salvato il centrodestra dalla mancanza di numero legale - il consiglio comunale di Genova ha approvato il bilancio di previsione da 840 milioni, di cui 500 in manutenzioni, e che punta a ridurre il debito di 52 milioni.

 Il sindaco Marco Bucci, ringraziando gli uffici per il lavoro fatto, ha concluso la discussione, interrotto più volte dalla minoranza. "La giunta Doria diceva che la città è in declino e che bisognava gestire il declino, ora la città è in crescita e lo dico con orgoglio, noi consolideremo questo trend e la città ce lo riconoscerà£.

Per il 2022 sono 500 milioni di euro gli investimenti in opere pubbliche, inserite nel piano triennale, a cui si aggiungono 17 milioni di euro per le manutenzioni, 5 in più rispetto allo scorso anno, e 30 milioni di euro destinati al contratto di servizio di Aster. Sono alcune delle voci più significative contenute nei documenti previsionali e programmatici 2022-2024 approvati oggi pomeriggio in consiglio comunale, dopo due giorni di seduta in Sala rossa. 

Il debito del Comune si riduce di 110 milioni di euro rispetto a 5 anni fa, passando da 1 miliardo e 180 milioni di euro del 2016 a 1 miliardo e 70 milioni nel 2021. Il budget di spesa corrente è di 840 milioni di euro.

«Per la prima volta negli ultimi 11 anni il Comune di Genova approva il bilancio di previsione entro dicembre – commenta l’assessore al Bilancio Pietro Piciocchi – un fatto che ci rende orgogliosi del lavoro svolto in squadra con i nostri uffici che, come ha ricordato il sindaco, sono un esempio di efficienza a livello nazionale. Quello che è stato approvato oggi è un documento di ampio respiro che punta sullo sviluppo della città, sulla sicurezza del territorio, sull’efficientamento ambientale: negli anni passati, nonostante le grandi difficoltà che ci siamo trovati ad affrontare a partire dalla tragedia del Morandi fino all’emergenza sanitaria, siamo riusciti a ridurre il debito, avere tutte le società in equilibrio finanziario e gettare solide basi per gli investimenti, condizione indispensabile per guardare al futuro con la gestione dei prossimi fondi del Pnrr"

Nell’elenco annuale delle opere 2022, inserite nel piano triennale, sono compresi: oltre 8,6 milioni di euro per la manutenzione degli edifici scolastici; 6,2 milioni di euro per la messa in sicurezza dei torrenti; oltre 27,6 milioni di euro per il Waterfront di Levante; 351 milioni di euro sul tpl.