Tags:

carcere Rapina voltri polizia

Genova, caccia di casa il figlio violento, lui fa irruzione nell'appartamento: arrestato

di Redazione

Durante l'intervento i poliziotti hanno scoperto che il ragazzo avrebbe dovuto già essere in carcere per una rapina ai danni del padre

Genova, caccia di casa il figlio violento, lui fa irruzione nell'appartamento: arrestato

Il padre, già vittima di una rapina fatta dal suo stesso figlio, lo aveva cacciato di casa perché non sopportava più i suoi atteggiamenti violenti, ma lui, con l'aiuto di due complici, è riuscito comunque a fare irruzione nell'appartemento e a minacciarlo. Protagonista della vicenda un trentenne genovese che è finito in carcere proprio per la rapina fatta tempo prima ai danni del padre; ora dovrà rispondere anche di violenza privata. 

Domenica mattina il 30enne si è presentato davanti alla casa del padre, in via Don Giovanni Verità a Voltri, insieme alla fidanzata di 26anni e ad un amico senegalese di 27, tutti con precedenti penali. I tre ragazzi pretendevano di entrare; quando il padre del 30enne ha socchiuso la porta per convincerli ad andare via, lo hanno spinto violentemente e hanno fatto irruzione in casa, strappandogli il cellulare e impedendogli di chiamare i soccorsi. 

Alcuni vicini, allarmati dalle urla, hanno richiesto l’intervento di una pattuglia della polizia che, giunta poco dopo, ha allontanato i tre giovani dall’abitazioni accompagnandoli in Questura per l’identificazione. Da controlli successivi è emerso che il 30enne era destinatario di un ordine di carcerazione emesso solo 24 ore prima a seguito dell’ultima rapina perpetrata sempre ai danni del padre. Ora si trova nel carcere di Marassi.