Genova, agli arresti domiciliari continua a spacciare hashish. Arrestato

di Redazione

Gli agenti del Commissariato di Prè insospettiti dal via vai nell'appartamento, vi hanno trovato due chili e mezzo di droga e materiale per il confezionamento

Genova, agli arresti domiciliari continua a spacciare hashish. Arrestato

La Polizia di Stato, in due distinte operazioni, ha arrestato due uomini di 35 e 42 anni per spaccio di sostanze stupefacenti.

Nella prima operazione gli agenti della sezione investigativa del Commissariato di Prè hanno scoperto che l'uomo di 35 anni, sottoposto a detenzione domiciliare per vari reati tra cui lo spaccio, usava la propria abitazione per svolgere l'attività di pusher.

Lunedì mattina i poliziotti di Prè hanno effettuato un servizio di appostamento e, dopo aver notato un viavai insolito, sono entrati all'improvviso in casa trovando l'uomo in possesso di 2 Kg e 500 grammi di hashish e svariato materiale per il confezionamento delle dosi.

Nella seconda operazione gli agenti di una volante del Commissariato San Fruttuoso, durante il regolare pattugliamento, hanno notato l'uomo di 45 anni innervosirsi alla vista delle divise per poi vederlo entrare in tutta fretta all'interno di un bar.

A quel punto gli operatori sono entrati nel locale e hanno controllato il pusher trovandolo in possesso di 8 involucri termosaldati contenenti circa 4 grammi e mezzo di cocaina e della somma di 60 euro suddivisa in banconote di piccolo taglio.