Genoa, Thiago Motta si gioca la panchina dove conquistò il triplete

di Maria Grazia Barile

Agudelo al rientro dopo il turno di stop

Genoa, Thiago Motta si gioca la panchina dove conquistò il triplete

Vigilia di campionato per il Genoa. Thiago Motta si gioca la permanenza in panchina a Milano contro l'Inter, il club con il quale ha conquistato il triplete 10 anni fa. Correva la stagione 2009/10, in panchina sedeva Mourinho e l'uomo di punta era un'aItro ex rossoblu, Diego Milito.

L'impegno di domani è delicato ma stimolante, il Genoa ci arriva dopo la sconfitta nel derby e senza diversi giocatori ma con tutte le intenzioni di bissare quanto fatto vedere in precedenza con due big come Juventus e Napoli. Manca Pandev, che deve scontare la seconda  giornata di squalifica e non ci sono Sturaro e Favilli, alle prese con guai muscolari. Anche Criscito non è al meglio per problemi alla schiena. Completano il quadro dell'infermeria Zapata, Lerager e Kouame, perso per tutta la stagione. Insomma la situazione non è certo idilliaca, l'unica nota positiva è il recupero di Agudelo dopo il turno di stop.

Anche l'Inter non è nelle condizioni ideali, mancano Brozovic e Lautaro Martinez per squalifica, ma Conte dovrebbe recuperare Borja Valero e Candreva e potrebbe addirittura convocare sia Gagliardini che Sensi, assente in campionato dal big match del 6 ottobre contro la Juve. 
Fischio d'inizio al Meazza alle 18 di sabato 21 dicembre, poi la sosta per le vacanze di Natale. Il Genoa si augura di mettere punti sotto l'albero.