Genoa, Ottolini si presenta: "Al lavoro col mister per completare la squadra"

di Redazione

1 min, 31 sec

"La composizione della rosa è molto avanti, siamo circa al 90%. Adesso parleremo col mister per l'affinamento necessario"

C'è la consapevolezza di avere tanto lavoro da fare ma anche tanta voglia di mettersi all'opera nelle parole di Marco Ottolini, nuovo direttore sportivo del Genoa. Ai microfoni di Telenord, dal ritiro di Bad Haring, Ottolini ha toccato tutti i temi principali di questa sua nuova avventura con i colori rossoblu, partendo però proprio dalla sua recente esperienza nel mondo Juventus. "Negli ultimi 4 anni - ha detto Ottolini - mi sono occupato di cercare talenti, quindi seguire i rapporti con club esteri ed il mercato estero e i giocatori in prestito della Juventus e allo stesso tempo lo scouting. L'obiettivo è avere una squadra direttamente competitiva e quindi c'è da trovare un giusto mix tra la ricerca dei talenti che ci sono già in questa squadra e che sono arrivati quest'estate. Conoscevo Spors da un po' di anni, abbiamo avuto modo di interagire quando era al Vitesse e poi ha avuto l'idea di chiamarmi".

Ora il suo lavoro cambierà un po': "Sicuramente si vanno a vedere quei profili che hanno giocato più anni in questa categoria e che la conoscono - ha spiegato - giocatori che hanno già inciso a questo livello come Coda che conoscono le dinamiche. Andiamo anche su talenti che rispondono alla filosofia sia del gruppo sia dell'allenatore. Questo sarà un campionato molto aperto perciò dobbiamo essere pronti ad affrontarlo con la testa giusta".

Prima però c'è da approntare una rosa competitiva. "Manca un affinamento - confessa Ottolini - adesso parleremo con il mister a fine ritiro per capire a livello di caratteristiche cosa vogliamo integrare, però la squadra è molto avanti, direi completa al 90% e questo è un bene: L'allenatore conosce l'ambiente da sei mesi, molti giocatori sono rimasti, altri sono arrivati hanno il tempo di essere integrati".