Genoa, Motta: "Mi interessano solo i giocatori. Per parlare con la società ci sarà tempo"

di Marco Innocenti

"Dovremo cambiare qualcosa, io per primo"

Genoa, Motta: "Mi interessano solo i giocatori. Per parlare con la società ci sarà tempo"

Sceglie una strategia comunicativa alquanto singolare, Thiago Motta, dopo la sconfitta contro l'Inter che probabilmente segna la fine della sua esperienza sulla panchina del Genoa. Presentandosi ai microfoni di Sky Sport, Motta praticamente non risponde a nessuna delle domande sul suo futuro o sull'eventuale colloquio col presidente Preziosi, presente sugli spalti di San Siro.

"Abbiamo iniziato bene - ha detto Motta - poi dopo il primo gol è diventato tutto più difficile. Giocavamo contro una squadra che anche oggi ha dimostrato perchè sta lottando per lo scudetto. In questo momento il mio unico riferimento sono i miei giocatori e sono orgoglioso di quello che stanno cercando di fare nonostante le difficoltà. Anche oggi hanno dato il 100%, cercando di sviluppare il nostro calcio. Sembra strano da dire perchè i risultati sono negativi e sicuramente dovremo cambiare qualcosa, io per primo, ma sono convinto che possiamo farlo. Mi interessano solo i giocatori. Per incontrarmi con la società ci sarà tempo"