Genoa, Maran: "Chiedo compattezza. Il mio sogno? Non far soffrire i genoani"

di Redazione

Il tecnico si prepara alla sfida con il Milan: "Voglio quel coraggio visto con la Juventus per andare subito a pareggiare la partita"

Il Genoa si prepara alla sfida del Ferraris contro il Milan. Rolando Maran in conferenza stampa ha analizzato la prossima sfida con una richiesta esplicita alla sua squadra: "Chiedo di vedere la stessa compattezza unita a quel momento dove abbiamo preso il gol e abbiamo trovato il coraggio per andare subito a pareggiare la partita. Chiedo questo: che ci siano le due cose unite che portano qualcosa in più di quello che abbiamo fatto nelle ultime due gare dove abbiamo dimostrato compattezza".

Pensa di recuperare qualcuno degli infortunati? "Mancano due allenamenti e non ho ancora certezze da questo punto di vista. Ben venga se recupera qualcuno".

Ibrahimovic ha detto che sogna lo scudetto. Lei cosa sogna? "E' abbastanza facile: io sogno di non far soffrire i genoani".

Come si spiega l'evoluzione di questo Milan? "Nel buon lavoro di Pioli e della società. Hanno avuto due sessioni di mercato per poter migliorare e portare avanti un progetto. Hanno saputo aspettare magari una partenza non facile del loro allenatore e invece dopo è risultata una carta vincente. Il lavoro di tutti insieme alla grande cessione e aver avuto la possibilità di migliorare l'organico abbia portato a questo grande risultato. Unito anche alla grande abilità di Pioli".