Condividi:


Genoa, la rivoluzione del mercato di gennaio

di Redazione

I rossoblu cambiano volto per inseguire la salvezza

All'inizio di gennaio era quasi scontata una rivoluzione in casa Genoa visto l'ultimo posto in classifica. In effetti i rossoblu hanno effettuato notevoli movimenti in questa sessione di mercato stravolgendo la rosa. In tutti i reparti sono arrivati nuovi tasselli con la scoietà consapevole che per raggiungere il traguardo e rimanere in Serie A servirà un deciso cambio di rotta. Partendo dal portiere è tornato a casa Mattia Perin. Il giocatore si è preso subito il posto da titolare costringendo Radu a lasciare Genova per accasarsi al Parma. In difesa Masiello e Soumaoro possono garantire il giusto mix di esperienza e fisicità. El Yamiq finisce in prestito al Real Saragozza. A centrocampo arrivano Eriksson e Behrami, giocatori con caratteristiche differenti rispetto a quelli già presenti in rosa. Lasciano Genova, invece, Riccardo Saponara e Gumus, senza lasciare un gran ricordo. in attacco cambia tutto. Il mercato ha portato alla corte di Nicola, Destro e Iago Falque. Lo spagnolo, sfortunato in questa stagione per via degli infortuni, potrebbe rivelarsi una scommessa vincente. Partono, invece, Agudelo e Kouame. la partenza dell'ivoriano, infortunato fino al termine della stagione, ha destato qualche perplessità. Infine il genoa acquista Vittorio Parigini, ceduto immediatamente in prestito alla Cremonese.