Genoa, i numeri dell'attacco: dopo Piatek la squadra peggiore in Serie A

di Redazione

Dalla cessione del polacco, i rossoblu hanno segnato quanto il Chievo già retrocesso

Genoa, i numeri dell'attacco: dopo Piatek la squadra peggiore in Serie A

Il Genoa e il “mal di gol”, un problema che adesso inizia a preoccupare seriamente e che ha inevitabilmente condizionato la seconda parte di campionato della squadra di Prandelli. I numeri sono allarmanti e ruotano ancora una volta attorno alla cessione di Ktystofz Piatek. Fino alla 20° giornata i rossoblu con il polacco si trovavano al 12° posto nella classifica delle reti segnate in Serie A con 25 gol. Dalla cessione del pistolero il Genoa si trova in ultima posizione alla pari del Chievo già retrocesso. Solo dieci gol siglati dalla squadra di Prandelli dalla cessione di Piatek. Una media di 0,76 reti a partita. Piatek è però ormai un vecchio ricordo per i rossoblu, il problema adesso riguarda gli altri attaccanti. Sanabria è a secco da due mesi, Kouame addirittura da tre.

Prandelli parla di un problema di tipo psicologico in un momento difficile per il Genoa: "Probabilmente avendo molti ragazzi giovani si sentono addosso il peso delle responsabilità e una volta arrivati sottoporta fanno fatica a controllare l'emotività". Serve una svolta già a Ferrara. L'ex ct della Nazionale deve trovare in fretta una soluzione. Nelle ultime cinque sfide i rossoblu hanno trovato una sola rete e solo un punto in classifica. Decisamente troppo poco, una media da retrocessione. Domenica rientrerà dalla squalifica Goran Pandev e la sua esperienza in un momento complicato può davvero rivelarsi decisivo. Il centrocampo è spuntato con le assenze di Veloso per squalifica e di Sturaro per infortunio. Da capire, poi, se Prandelli proverà ancora una volta a mischiare le carte, l'unica cosa certa è che il Genoa dovrà immediatamente cambiare marcia prima che la classifica inizi davvero a fare paura.