Condividi:


Genoa, contro l'Hellas Maran dovrà dosare forze e uomini

di Redazione

Fra i reduci dal covid, solo Perin, Marchetti e Radovanovic si stanno allenando da inizio settimana

Rolando Maran sarà costretto a dosare forze e uomini nella trasferta di Verona contro l'Hellas. Gli strascichi dell'ondata di contagi che ha sferzato lo spogliatoio rossoblù si fanno ancora sentire anche se, da qualche giorno, comincia a filtrare un cauto ottimismo. Il tecnico del Genoa, però, deve ancora fare i conti con la condizione fisica di chi è stato costretto a fermarsi. Vediamo allora di fare un po' di chiarezza: in porta, Mattia Perin ha una voglia matta di gettarsi alle spalle questo brutto momento e riprendere il proprio posto fra i pali.

Se in difesa, dove Biraschi pare recuperato, e in attacco la situazione sembra abbastanza sotto controllo, è invece il centrocampo il reparto da tenere più sotto osservazione: Radovanovic, Zajc, Behrami e Melegoni (oltre al fuori rosa Schone) sono appena rientrati e non potranno certo essere al top della forma così come Pellegrini. Possibile quindi che Ghiglione e Czyborra possano trovare una maglia da titolare.

Là davanti, appena rientrato anche Pjaca dopo la malattia, Maran dovrà valutare le condizioni di Pandev, reduce dal tour de force con la propria nazionale. A disposizione, invece, Shomurodov e Scamacca. Dei reduci dal covid, però, solo Perin, Marchetti e Radovanovic hanno svolto un buon numero di allenamenti. Per  tutti gli altri, inevitabilmente, la forma non potrà essere che approssimativa.