Genoa, Ballardini al capolinea: la "pazza idea" degli americani è Andrij Shevchenko

di Marco Innocenti

Per lui sarebbe pronto un contratto triennale o un biennale con opzione sul terzo anno

Genoa, Ballardini al capolinea: la "pazza idea" degli americani è Andrij Shevchenko

Nonostante abbia evitato in extremis la sconfitta, il tempo di Davide Ballardini sulla panchina del Genoa sembra comunque esaurito. Ma nei piani della nuova proprietà americana, come sostituto, non ci sarebbe quell'Andrea Pirlo di cui tanto si è parlato nell'ultima settimana. Il tecnico su cui si starebbero indirizzando le attenzioni rossoblu è decisamente più accattivante e risponde al nome di Andrij Shevchenko.

L'ex attaccante del Milan, dopo l'esperienza sulla panchina dell'Ucraina, si era detto pronto a mettersi alla guida di una squadra di club qui in Italia e, complice l'arrivo della sosta di campionato, forse il suo momento potrebbe anche essere giunto. Tutto dipende da come si evolverà la situazione in casa Genoa, visto che al momento Ballardini non ha ancora ricevuto alcuna comunicazione dalla proprietà in merito ad un eventuale esonero.

Intanto, arrivano conferme sui primi contatti avvenuti fra i dirigenti del Fondo 777 Partners e Sheva, con tanto di indiscrezioni sulle due opzioni di contratto messe sul tavolo: triennale o biennale con opzione sul terzo.